zh-cn-51 opere all'asta di Natale 

Si sta tenendo dal 20 al 27 dicembre l'asta di 51 opere  di Davide Tedeschini 

Artista romano classe '74, dipinge opere di diversi materiali tra i quali spiccano olio e acrilico su tavola o su tela, tecniche miste anche di grandi dimensioni. I recenti lavori riguardano soggetti astratti con qualche presenza di vecchie opere degli anni 90. 

Topoi cari all'artista sono: il 'campo' (campo di grano, paesaggio etc...) inteso come metafora dell'umanità; l'albero come solitudine; la 'casa' come traccia autobiografica. Ad un'analisi più attenta qualsivoglia oggetto ricorrente alla storia dell'arte (ad esempio la 'montagna' di cezanniana memoria) sono simulacri del corpo dell'autore, della sua pittura, in un fluire eterogeneo che ci ricorda forse Picasso, Matisse, ovvero la loro diatriba, ma anche i più recenti Bacon e Schifano alla ricerca continua di una formula contro il già visto o la moda dominante. A tal punto che l'astratto -ai quali dà il nome di persona- non é esso stesso altro che un prodotto di questo processo di proiezione perenne di qualcosa su qualcos'altro, caro ai padri dell'arte moderna e contemporanea. (M.S.)